Il Tuo Cervello ha un Pulsante “Elimina” – Ecco Come Usarlo

Il Tuo Cervello ha un Pulsante “Elimina” – Ecco Come Usarlo

Benvenuti in “Scelti da Sellf”, un appuntamento settimanale sul nostro blog dove il team di Sellf sceglie e traduce i migliori articoli dal web sul mondo della vendita, imprenditoria e crescita personale. L’articolo di oggi è preso da una delle riviste e blog più seguiti al mondo su come far partire e far crescere il proprio business “fastcompany.com”. 

Questo è l’affascinante metodo con cui il tuo cervello si fa spazio per costruire nuove e forti connessioni in modo da poter imparare di più.

C’è un vecchio detto in neuroscienze: i neuroni che si attivano insieme creano delle connessioni. Questo significa che più attivi un circuito neurale nel tuo cervello, più forte quel circuito diventa. Ecco il motivo per cui, per citare un altro vecchio detto, la pratica rende perfetti. Più suoni il pianoforte, più parli una lingua, più forti saranno questi circuiti neurali.

Per anni questo è stato il punto di riferimento principale per imparare cose nuove. Ma a quanto pare, la capacità di imparare è qualcosa di più che costruire e rafforzare le connessioni neurali. Ancora più importante è la nostra capacità di abbattere le vecchie connessioni. Si chiama “potatura sinaptica”. Ecco come funziona.

IL TUO CERVELLO È COME UN GIARDINO

Immagina che il tuo cervello sia un giardino, ma invece dei fiori, della frutta e della verdura, crescono le connessioni sinaptiche tra i neuroni. Queste connessioni sono attraversate dai neurotrasmettitori come la dopamina e la serotonina.

Le “cellule gliali” sono i giardinieri del cervello – agiscono per accelerare i segnali tra certi neuroni. Ma altre cellule gliali sono il dispositivo di rimozione dei rifiuti, strappano le erbacce, uccidono i parassiti, rastrellano le foglie morte. I giardinieri addetti alla potatura del tuo cervello sono chiamati “cellule microgliali.” Potano le tue connessioni sinaptiche. La domanda è, come fanno a sapere quali potare?

I ricercatori stanno iniziando a svelare questo mistero, ma quello che ci hanno fatto sapere è che le connessioni sinaptiche meno utilizzate vengono contrassegnate da una proteina, C1q. Quando le cellule microgliali rilevano tale marchio si legano alla proteina e distruggono – o potano – la sinapsi.

Questo è il modo in cui il tuo cervello si fa spazio per costruire nuove e forti connessioni in modo da poter imparare di più.

PERCHÉ DORMIRE È IMPORTANTE

Hai mai avuto la sensazione di avere il cervello pieno? Forse all’inizio di un nuovo lavoro o quando approfondisci un progetto. Non stai dormendo a sufficienza, nonostante tu stia acquisendo costantemente nuove informazioni. Beh, in un certo senso, il tuo cervello è realmente pieno.

Quando impari un sacco di cose nuove, il cervello costruisce delle connessioni inefficienti, connessioni ad hoc. Il tuo cervello ha bisogno di potare delle connessioni per farsi spazio e costruire percorsi più snelli ed efficienti. Lo fa quando dormiamo.

Il tuo cervello si pulisce mentre stai dormendo, le cellule del tuo cervello si riducono fino al 60% per creare spazio ai vostri giardinieri gliali, questi quindi sono liberi di portare via i rifiuti e potare le sinapsi.

Ti sei mai svegliato da un buon riposo notturno sentendoti in grado di pensare in modo chiaro e veloce? Questo perché tutta la pulizia avvenuta durante la notte ha liberato notevolmente il tuo cervello per far spazio a nuove informazioni, nuove parole, nuovi dati.

Questa è la stessa ragione per cui anche i “riposini” sono così vantaggiosi per le vostre capacità cognitive. Un pisolino di 10 o 20 minuti dà ai vostri giardinieri microgliali la possibilità di entrare, sgombrare il campo da alcune connessioni inutilizzate, e lasciare lo spazio per costruirne di nuove.

Pensare con un cervello in carenza di riposo è come attraversare una fitta giungla facendosi spazio solamente con un machete. È al massimo delle sue capacità, lento, stanco. I percorsi si sovrappongono e la luce non riesce a passare. Avere un cervello ben riposato è come vagare felicemente attraverso Central Park; i percorsi sono chiari e si collegano l’un l’altro in punti distinti, gli alberi sono a posto, c’è una visuale molto ampia. È tonificante.

ESSERE CONSAPEVOLI DI QUELLO CHE SI STA PENSANDO

Hai un certo controllo su ciò che il cervello decide di eliminare durante il sonno. Le connessioni sinaptiche che non usi vengono contrassegnate per il riciclaggio. Quelle che usi più spesso vengono rafforzate ed ossigenate. Per questo motivo devi essere consapevole di quello che stai pensando.

Se passi troppo tempo a leggere teorie sulla fine di “Il Trono Di Spade” e poco tempo sul tuo lavoro, prova ad indovinare quali sinapsi verranno contrassegnate per il riciclaggio?

Se sei in contrasto con qualcuno a lavoro e dedichi il tuo tempo a pensare a come comportarti in questo caso, non dedicando le attenzioni dovute al grande progetto a cui stai lavorando, stai facendo crescere delle sinapsi superstar che ti renderanno un ottimo pianificatore di vendette, ma anche uno scarso innovatore.

Per usufruire del sistema di giardinaggio naturale del tuo cervello, ti basterà pensare alle cose che sono importanti nella tua vita. I tuoi giardinieri rafforzeranno queste connessioni e poteranno quelle che ti interessano meno. Ecco come aiutare il giardino del tuo cervello a fiorire.

Questo articolo è stato tradotto dall’articolo originale: “Your Brain Has A “Delete” Button—Here’s How To Use It” https://www.fastcompany.com/3059634/your-most-productive-self/your-brain-has-a-delete-button-heres-how-to-use-it di Judah Pollack e Olivia Fox Cabane. Credits foto copertina: NICHD/P. Basser