3 segnali per capire quando hai bisogno di un CRM

3 segnali per capire quando hai bisogno di un CRM
quando hai bisogno di un crm

Se stai leggendo questo articolo è perchè, probabilmente, stai cercando di capire se un CRM può essere la soluzione giusta per la tua azienda e la tua rete vendita; di solito in questa fase di scelta i dubbi sono molti, soprattutto se non hai provato ad utilizzare un gestionale vendite o un programma per la gestione clienti!

Per aiutarti in questa fase delicata e strategica per te e per la tua azienda, abbiamo creato 3 situazioni “tipo” in cui potresti trovarti in questo momento e per le quali scegliere un buon CRM può essere la mossa vincente.

1) Fai fatica a trovare le informazioni sui tuoi clienti quando ti servono

Sono passati alcuni mesi dall’ultima visita ad un tuo cliente e prima di organizzare il prossimo appuntamento vorresti riguardare gli appunti presi durante lo scorso incontro. Ti ricordi vagamente che avevate parlato di alcune necessità e problemi che avrebbe dovuto affrontare in questo periodo e sei sicuro di esserti annotato alcune idee: il problema è ricordarti dove hai messo l’agenda che usavi sei mesi fa…

Ovviamente si tratta solo di un esempio ma quante volte tu o i tuoi colleghi fate fatica a recuperare un dato che avevate annotato da qualche parte o non riuscite più a ricordare se il numero scritto su quel post-it attaccato allo schermo è stato poi richiamato?

Se la gestione dei dati e la conservazione dello storico delle relazioni con i tuoi clienti (chiamate, visite, appunti, promemoria, email inviate…) è il tuo punto debole, allora provare ad utilizzare un CRM potrebbe rivelarsi la miglior scelta per te e per la tua rete vendita.

2) Stai investendo sulla tua rete commerciale ma non riesci a vendere di più

Hai assunto due nuovi agenti per far crescere il tuo team, hai organizzato un ciclo di incontri con alcuni dei migliori esperti in vendite e motivazione e, per non sbagliare, ti sei comprato tutti i più famosi manuali sull’argomento e passi ore su ore a delineare nuove strategie eppure il numero di trattative chiuse dal tuo team resta più o meno costante e non percepisci particolari miglioramenti.

Permettici di farti una domanda: come monitori i risultati della tua squadra e dei singoli membri?

Se la risposta è “faccio delle riunion di analisii e obbligo i miei venditori a scrivermi rapporti periodici su come stanno andando le trattative” allora è il caso che tu valuti di introdurre un CRM dotato di analitiche in tempo reale e della possibilità di analizzare in qualsiasi momento lo stato delle linee di vendita aperte. Questo ti permette di essere più incisivo e di intervenire a supporto dei tuoi commerciali mentre sono in difficoltà e non a cose avvenute. Uno degli errori più diffusi tra le reti vendita è di considerare i software per il customer relationships mamagement come strumenti di controllo da parte del management, quasi dei “guinzagli” virtuali per domare i propri venditori: in realtà è esattamente l’opposto! Un bravo direttore vendite usa il CRM per supportare e aiutare i propri venditori perchè sa che è molto meglio recuperare una trattativa che sta andando male piuttosto che rimproverare un proprio collaboratore a posteriori, quando ormai le cose non sono più risolvibili. Ecco che la piattaforma su cui tutti riversano i propri dati diventa lo strumento per aiutare i nuovi arrivati, per mettere a sistema tutte le nozioni apprese durante i momenti formativi e, soprattutto, per rendere molto più utili ed operative le riunioni con il tuo team commerciale.

3) Hai difficoltà nel gestire i clienti acquisiti e il post vendita

Non hai particolari difficoltà nel trovare nuovi clienti, anzi, sei proprio bravo a generare nuovi lead ma, purtroppo, hai un alto tasso di abbandono e, spesso, i tuoi collaboratori fanno fatica a dirti perchè un determianto cliente abbia deciso di non lavorare più con la vostra azienda. Altre volte succede che il tuo customer care non sia abbastanza tempestivo nel gesitre richieste o problemi e per questo i contatti nel tuo portafoglio si lamentano con te.

Se ti identifichi in questa descrizione, allora ti consigliamo di valutare quanto prima l’adozione di un buon CRM che ti aiuti nel monitorare le attività di gestione dei tuoi clienti acquisiti, controllando quanto di frequente vengono contattati, se ci sono problemi “storicamente conosciuti”, quali sono le richieste più frequenti o le lamentele più diffuse. Così facendo otterrai due vantaggi contemporaneamente:

  • ridurrai il tasso di abbandono dei tuoi clienti (il cosiddetto churn rate)
  • offrirai un servizio di maggior qualità, aumentando il tasso di soddisfazione e potenziando l’immagine della tua azienda.

E tu, quali problemi stai riscontrando con la tua rete vendita? Hai bisogno di culteriori informazioni per capire se un CRM mobile è ciò che fa per te? Non esitare a contattarci, siamo pronti ad aiutarti!