4 Modi in cui un CRM può Aiutare la tua Startup ad Avere Successo

4 Modi in cui un CRM può Aiutare la tua Startup ad Avere Successo
a una startup serve un CRM titolo

Hai appena lanciato la tua startup, sei concentrato su migliaia di attività contemporaneamente e fai ogni giorno le ore piccole con il tuo team per rispettare il piano appeso alla parete dell’ufficio. Tracci tutto quello che ti serve sul tuo telefono, con qualche foglio elettronico e con migliaia di post-it attaccati ovunque (anche sullo schermo del tuo pc). Perché mai dovrebbe servirti un CRM?

4 Motivi per cui alla tua startup serve un CRM

Ebbene, già il fatto che tu non abbia un secondo da perdere su attività a basso valore aggiunto, come ricordarti i numeri di telefono e cercare allegati tra le mail, sarebbe un motivo sufficiente per consigliarti di adottare un CRM. Ma vediamo quattro ragioni principali che ti faranno senz’altro capire quanto un CRM può migliorare la tua vita (e le probabilità di successo della tua startup).

1. Valorizzare il tuo network.

Una delle risorse di maggior valore per la tua startup sono le persone che conosci strada facendo. Non solo i primi clienti e beta tester, ma anche potenziali partner e altri startupper, investitori e business angel, persone che lavorano all’interno di acceleratori, mentor e business advisor che hai incontrato a qualche evento. Salvarli sul tuo smartphone non è sufficiente: un CRM ti permette di catalogarli in modo facile e veloce, salvare le mail e i messaggi scambiati con ogni contatto, allegare anche note su ciò che vi siete detti.Sellf, nascendo come applicazione per smartphone, ti dà la libertà di aggiungere nuovi contatti ovunque tu sia, sistemando le informazioni con più comodità dal tuo tablet o dal pc una volta tornato in ufficio, e ti permette di pianificare da subito i follow up, per ricordarti di tenere viva la relazione.

2. Valorizzare il contributo del tuo team.

In una startup, ognuno vende il tuo prodotto/servizio senza neanche volerlo. Ogni volta che a qualcuno del tuo team viene chiesto: “e tu di cosa ti occupi?”, la risposta è un pitch (più o meno ben fatto) sulla tua startup e il risultato può essere un ulteriore contatto interessante o meno. Ecco perché ogni persona del tuo team deve essere in grado di dare il suo contributo, aggiungendo i propri contatti a quelli aziendali! Attraverso un mobile CRM, ciò diventa molto semplice e permette di responsabilizzare tutto il team, facendolo sentire ancor più parte di una causa comune.

Sellf permette a tutti i membri del team di contribuire aggiungendo i propri contatti con la stessa semplicità con cui aggiungerebbero un contatto nella propria rubrica del telefono, lasciando al contempo la possibilità di strutturare i permessi del team come si desidera. Per tenere tutti aggiornati, raccoglie automaticamente le chiamate e le mail scambiate con i diversi contatti da qualsiasi membro del team, ed è integrato con Google Drive e Dropbox per facilitare al massimo la condivisione dei file all’interno della startup. Inoltre, è integrato anche con Slack: in questo modo tutti possono sapere immediatamente quando un membro del team è riuscito a chiudere una vendita! Report sull’operato del team mostrano quindi qual’è stato l’apporto di ciascuno e quali i risultati ottenuti.

3. Gestire il processo di finanziamento.

Ancora più dei clienti, i finanziatori vanno trattati con i guanti di velluto: prima di ottenere il tanto agognato investimento ci sono diverse fasi da attraversare, con molteplici incontri, documenti da inviare e altre formalità. Importantissimi inoltre i follow up al momento giusto: per esperienza personale, ti assicuro che un incontro può saltare per essersi dimenticati di confermare via mail. Un CRM ti aiuta a tracciare le fasi del processo con ogni potenziale investitore, dal primo contatto, alla fase di negoziazione, alla chiusura dell’investimento, aiutandoti ad avere una visione più chiara sulle tue possibilità, sulle tempistiche e sulle attività da svolgere. Lo stesso pul essere fatto per le domande di accesso ai programmi di accelerazione o ai concorsi.Sellf è perfetto per questa attività perché le linee di vendita possono essere personalizzate a piacere, creandone più di una e modificando i nomi delle fasi per ciascuna di esse; ad esempio, per la pipeline di investimento le fasi possono diventare: “contatto”, “invio business plan”, “incontro preliminare”, “istruttoria”, etc. Lo stesso può essere fatto per le partnership, creando una pipeline dove l’obiettivo non sia monetario ma quantitativo e i nomi delle fasi siano pertinenti. Ci penserà quindi Sellf a ricordarti i follow up e le cose da fare, grazie all’integrazione con il tuo calendario.

4. Prepararsi al lancio e alla crescita.

Raccogliendo nel tuo CRM i contatti delle persone che incontri e che si dimostrano potenzialmente interessate al tuo prodotto/servizio, al momento del lancio della beta pubblica potrai facilmente contattarle per invitarle a testare il prodotto/servizio e tracciare i loro feedback. Quando finalmente il prodotto/servizio sarà pronto, potrai monitorarle più da vicino per capire le loro esigenze e chiudere le prime vendite, stimando il fatturato mensile.Grazie alla focalizzazione sugli obiettivi di vendita, Sellf ti accompagnerà anche nella crescita della vostra startup, permettendoti di capire in modo intuitivo quale sarà il fatturato stimato. Semplicemente indicando qual’è il vostro obiettivo mensile e assegnando un valore a ogni cliente potenziale, Sellf ti permetterà di capire a colpo d’occhio quanto siete lontani dall’ottenere i vostri obiettivi; approfondite statistiche sulle vendite (e non) ti aiuteranno di capire come migliorare, quali canali di acquisizione clienti funzionano meglio e soprattutto quali sono le fasi più critiche del vostro processo di vendita.

Pronti per iniziare?

Come puoi vedere, si tratta di attività un po’ diverse da quelle più strettamente legate alla vendita per cui solitamente si utilizza un CRM. Proprio per questo motivo, non tutti i CRM sono adatti alle startup: la maggior parte sono molto focalizzati sulle attività di vendita e sul fatturato, sono difficili da usare in mobilità e possono essere anche molto costosi.
Noi di Sellf, al contrario, siamo ancora una startup e conosciamo benissimo tutti questi problemi. Abbiamo creato la nostra app innanzi tutto per utilizzarla noi stessi, e proprio per questo motivo è perfetta per seguire piccole aziende come la tua… dalla nascita fino al successo!