Come creare presentazioni super efficaci per il tuo business

Come creare presentazioni super efficaci per il tuo business
come creare presentazioni

Presentare i propri prodotti, la propria azienda o i progetti a clienti e finanziatori non è mai facile, soprattutto se vogliamo essere convincenti e catturare l’attenzione senza correre il rischio di annoiare! Che tu voglia realizzare un super powerpoint, un keynote o usare prezi, ci sono delle regole che devi assolutamente seguire per creare presentazioni che funzionino davvero.

Le slides sono per chi ascolta, non per chi parla!

L’errore più comune è di considerare le slides come  un supporto, un salvagente per lo speaker. Si tratta della peggior cosa che tu possa fare perchè un relatore che legge ciò che viene proiettato rischia di annoiare il pubblico e di dare  una sensazione d’insicurezza. Cerca di impostare il tuo speech con la massima cura e con un pizzico di creatività, quasi fosse una via di mezzo tra una trattativa e una performance artistica.

Evita le presentazioni standard e creale a misura di chi devi incontrare.

Non c’è niente di più pericoloso di un contenuto  sempre uguale a se stesso. Ricordati che i tuoi interlocutori non sono fotocopie ma possono variare moltissimo: parlare di un software ad un IT manager non è la stessa cosa che presentarlo ad un commerciale, a un direttore vendite o a una platea di possibili finanziatori.

Target differenti richiedono linguaggi, esempi e stili diversi: il tuo prodotto è sempre lo stesso e la tua abilità starà nel porre sotto i riflettori gli aspetti che più interessano a chi ti ascolta! Prima di preparare il tuo speech, cerca di fare il punto della situazione e di  tratteggiare con cura le caratteristiche di chi avrai di fronte.

Segui le 3 C: Chiarezza, Coerenza e Creatività.

Perchè una presentazione sia efficace  tieni a mente che sono necessari tre elementi:

Chiarezza: focalizzati sugli obiettivi che vuoi raggiungere e concentra le tue forze nel presentarli nel modo più semplice e chiaro possibile. Non dilungarti in troppe spiegazioni e non scendere eccessivamente nel dettaglio, se il tuo speech avrà successo, avrai tempo e modo di mostrare anche gli aspetti secondari.

Segui una delle massime preferite di Steve Jobs “Less is more” e semplifica il tuo messaggio senza però banalizzarlo. Questa regola vale anche per i testi che scriverai nelle tue presentazioni: non è un caso se Seth Godin, l’autore del bestseller “la mucca viola” consiglia di non usare più di sei parole per ciascuna delle tue slides.

Coerenza: il tuo abbigliamento, il tuo modo di parlare, i colori delle tue slides, lo stile della tua presentazione….tutto parla di te e quindi devi cercare di fare in modo che siano in armonia con il messaggio che vuoi comunicare. Nella tua presentazione powerpoint , per esempio, cerca di utilizzare delle tonalità di colore che richiamino il tuo logo aziendale o i prodotti che stai presentando e non esagerare con la varietà: usane 2 o 3 al massimo per evitare di confondere chi legge.  La stessa regola vale anche per la selezione dei font da utilizzare nelle scritte; puoi utilizzarne di diversi, purchè tu lo faccia con uno schema preciso (puoi, per esempio usare un carattere per i titoli e sceglierene uno diverso per le scritte)

Creatività: chiarezza e coerenza non sono sinonimo di noia.  Il tuo obiettivo è mantenere lo sguardo di chi hai di fronte  fisso sullo schermo e l’attenzione concentrata su ciò che stai dicendo: per far questo ricordati di variare il tono della tua voce evitando la monotonia e inserisci all’interno delle slides immagini in grado di catturare l’attenzione di chi ti sta seguendo.

Sfrutta il potere delle immagini

Ricerche scientifiche hanno dimostrato che il nostro cervello è in grado di processare le immagini circa 60.000 volte più in fretta rispetto al contenuto testuale: per questo motivo scegliere le giuste foto può rivelarsi l’arma vincente per chi vuole creare presentazioni d’effetto. L’importante è seguire alcune accortezze:

  • evita immagini banali e cerca di puntare sull’originalità evitando, per quanto possibili, foto troppo patinate o finte.
  • non esagerare con la quantità o rischi di sovraccaricare di input il tuo pubblico, ottendo l’effetto contrario a quanto desiderato.
  • non farti prendere dall’ horror vacui (la paura degli spazi vuoti) e non cedere all’istinto di riempire tutti gli spazi. Un sapiente gioco di vuoto e pieno può aiutarti ad evidenziare meglio il tuo contenuto.

Prendi ispirazione dai migliori

Utilizza le potenzialità del web per ricercare esempi da cui trarre ispirazione (non da copiare in tutto e per tutto): online è possibile trovare copie di alcune delle slides che hanno accompagnato gli elevetor pitch di alcuni imprenditori di successo. Cerca su Youtube le presentazioni di alcuni dei più grandi oratori al mondo (noi ti consigliamo di fare tesoro dei video degli eventi TEDX che si tengono ogni anno in tutto il mondo: qui trovi i 10 più famosi ), potresti trovare lo stile o l’idea su cui costruire il tuo prossimo intervento.

Ora che abbiamo fissato alcuni dei punti fondamentali sei pronto per iniziare a creare presentazioni super con cui colpire e conquistare i tuoi clienti. Non ti preoccupare di eventuali errori o incertezze iniziali e non dimenticare mai che solo la pratica rende perfetti! 😉