SOS networking: trucchi e app per rompere il ghiaccio in modo efficace

SOS networking: trucchi e app per rompere il ghiaccio in modo efficace
tecniche per rompere il ghiaccio

Spesso si sente dire che gli eventi di networking lasciano il tempo che trovano. Si rischia di perdere una giornata di lavoro per mangiare qualche tramezzino al buffet, per sentirsi dire sempre le solite cose note dagli speaker e per andarsene con qualche biglietto da visita che finirà in un cassetto.

Rompere il ghiaccio è un talento naturale…

Ebbene, la differenza tra chi riesce a sfruttare gli eventi di networking per avere successo e chi se ne va a mani vuote (ma con la pancia piena!) sta nella capacità di rompere il ghiaccio. Come per quando si deve parlare in pubblico, iniziare una conversazione con un perfetto sconosciuto è una cosa che crea ansia alla maggior parte delle persone. Che si tratti di una grande convention o di un meeting con poche persone, si è costretti ad uscire dalla propria comfort zone, a esporsi a un potenziale rifiuto e a sentirsi giudicati dalla controparte. Al contrario, avrai notato di certo come alcune persone sembrino totalmente a proprio agio in situazioni come queste, sfoggiando un talento naturale nel iniziare una conversazione con uno sconosciuto e facendo subito un’ottima impressione.

… ma si può imparare!

Niente paura, con i giusti consigli e un po’ di pratica, puoi imparare anche tu! Ecco quindi alcuni trucchi per rompere il ghiaccio agli eventi di networking in modo efficace, riacquistando fiducia in te stesso e ottenendo il massimo per il tuo business.

1) Preparati in anticipo all’evento.

Gran parte del lavoro va fatta in anticipo: scopri chi sono le persone che parteciperanno all’evento e se c’è qualcuno in particolare che vorresti contattare. Ancora meglio, puoi anche iniziare a fare networking prima dell’evento! Quando vuoi partecipare a un evento su larga scala, come un Festival, una conferenza o una convention, puoi cercare se l’evento è presente su Meetup, Eventbrite o altri servizi di promozione eventi. Registrandoti puoi vedere chi sarà presente e iniziare a contattarli sia direttamente dalla piattaforma, sia su altri social network dove il contatto diretto è immediato, come Twitter e LinkedIn.

Quando si tratta di meeting con un numero limitato di persone, invece, puoi usare applicazioni come Charlie App: come un vero e proprio maggiordomo digitale, Charlie analizza i partecipanti al meeting e ti invia una mail poco prima dell’inizio con informazioni chiave su di loro. Il riassunto del  loro curriculum e delle esperienze passate, i loro blog post e perfino conoscenze e interessi in comune: suggerimenti intelligenti che ti permettono di cominciare la conversazione nel modo giusto. Anche solo sapere la squadra di calcio preferita della controparte può essere la chiave per non fare brutte figure e creare facilmente un legame.

2) Tieni pronta la frase giusta per rompere il ghiaccio.

La prima frase è quella e che determinerà se l’altra persona sarà ben disposta nei tuoi confronti e si fermerà a parlare con te, oppure se dopo qualche risposta stentata si dileguerà con la scusa che deve andare in bagno. Nessuno vuole sentirsi sotto interrogatorio: iniziare con un “Di cosa ti occupi?” fa sentire la controparte sotto esame e può creare imbarazzo. Alcuni esempi di frase rompi-ghiaccio utilizzate dagli esperti di networking possono essere:

  • Domande dalla riposta facile, che non richiedono sforzo e mettono l’interlocutore a suo agio. Ad esempio, una domanda come: “Sei originario di [luogo dell’evento] o è il tuo lavoro ad averti portato qui?” facilitano la risposta, che l’altra persona conosce sicuramente, e allo stesso modo mettono in mezzo il business, portando naturalmente la conversazione in quella direzione.
  • Domande sull’evento, dal motivo che ha spinto l’altra persona a partecipare, a come ha scoperto l’evento, a cosa ne pensa degli speaker. Facilita la conversazione perché se siete entrambi allo stesso evento vuol dire che avete un interesse o scopo in comune!
  • Domande su notizie del settore, come “Hai sentito di [notizia recente]?” Leggi le news di settore prima dell’evento, per avere pronte delle notizie interessanti sulle quali parlare.  Puoi utilizzare applicazioni di lettori RSS come Feedly o Flipboard per individuare gli articoli più condivisi ed avere un argomento di conversazione a disposizione in pochi secondi. Dimostrerai competenza e farai colpo per essere sempre aggiornato!

D’altro canto, non aspettarti che gli altri partecipanti siano così gentili con te: preparati un’ottima risposta alla domanda “tu di cosa ti occupi?”, mettendo in risalto il valore che crei con il tuo lavoro, per dare una buona impressione a chi incontri.

3) Resta in contatto.

Se hai incontrato persone che possono essere interessanti per il tuo business, ora tutto si gioca sulla tua capacità di mantenere il contatto e farlo evolvere. Prima di salutarvi, offri il tuo biglietto da visita o, ancora meglio, utilizza un’applicazione per lo scambio di biglietti da visita digitali. Ad esempio, applicazioni come Swapcard creano un biglietto da visita virtuale raccogliendo i tuoi dati da LinkedIn o Twitter, permettendoti di scambiarlo con l’altra persona via l’app o via mail. Ti basterà quindi chiedere l’indirizzo mail e in pochi secondi invierai il tuo biglietto al tuo interlocutore, che potrà salvare i tuoi dati direttamente in rubrica, senza rischio di perdere il biglietto cartaceo.

Pianifica quindi un follow up nei giorni successivi, facendoti aiutare da un CRM come Sellf, dove potrai anche annotare le informazioni chiave sul nuovo contatto: cosa vi siete detti, quale opportunità potrebbe nascere e quali sono gli argomenti su cui fa leva per contatti futuri.

Bene, ora hai tutte le carte in regola per non farti più spaventare da un po’ di ghiaccio tra te e una persona che non conosci! Queste tecniche vanno benissimo anche in ambienti non lavorativi, come una festa o un matrimonio dove non conosci gli altri invitati. Chi sa che il tuo prossimo cliente o fornitore non sia in fila dietro di te al supermercato?