12 imprenditrici e manager italiane da seguire

12 imprenditrici e manager italiane da seguire

I dati parlano chiari: nonostante l’Italia non brilli ancora per quanto riguarda i dati relativi all’occupazione femminile, il mondo dell’imprenditoria è caratterizzato da un’altissimo numero di manager e imprenditrici di successo che stanno facendo la differenza nel panorama nazionale ed internazionale. Tra tutte loro abbiamo voluto sceglierne dieci che per ruolo, risultato, o patrimonio sono da seguire in questo 2018!

Miuccia Prada

Creativa e sperimentatrice prima ancora che imprenditrice di successo è stata insignita del dottorato onorario al Royal College of Art nel 2000, è Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e nel 2016 ha ottenuto il Glamour Woman of the Year nel 2016 ad Holliwood. Nel 2018 è stata inserita nell’elenco di Forbes dei miliardari nel mondo con un patrimonio stimato di 3.2 miliardi, rappresentando il made in Italy nel gotha della moda internazionale.

Emma Marcegaglia

Quando si parla di imprenditoria al femminile, il suo è uno dei primi nomi che vengono in mente nel mondo del business italiano. Consigliere e amministratore delegato dell’azienda di famiglia, è stata la prima donna a ricoprire il ruolo di presidente nazionale di Confindustria e, successivamente di BusinessEurope , l’associazione che unisce le Confindustrie Europee. Dal 2014 ricopre inoltre l’incarico di presidente dell’Eni.

Chiara Ferragni

Nota soprattutto per la sua attività di Blogger ed Influencer nel mondo della moda, Chiara Ferragni è in realtà una tra le imprenditrici di maggiore successo, a capo di un’azienda dal fatturato stimato ad oltre 15 milioni di euro, grazie al suo brand di scarpe, all’attività del portale The Blonde Salad e, ovviamente, alle campagne pubblicitarie sui social e sui principali media. Il suo percorso è estremamente interessante perchè rappresenta appieno l’evoluzione delle cosiddette “nuove professioni digitali” anche nel panorama italiano.

Massimiliana Landini Aleotti

Leader del noto gruppo farmaceutico Menarini è la numero uno delle imprenditrici italiane che compaiono nell’ultima edizione della celebre classifica del magazine Forbes dedicata ai “re paperone” dell’economia mondiale con un patrimonio di oltre 10 milardi di euro (stima contestata dalla famiglia, in quanto giudicata eccessivamente alta). A 73 anni gestisce assieme ai figli uno dei maggiori gruppi farmaceutici, con sedi in diversi paesi e oltre 16 mila dipendenti.

Cristina Mollis

Fondatrice della startup Nuvò con cui si è occupata di digitalizzazione e consulenza alle aziende, dopo l’ acquisizione della sua attività da parte di H-FARM nel 2015, è diventata il direttore di H-Farm Industry dove continua con creatività e passione la sua missione di guidare grandi imprenditori ed imprenditrici verso l’innovazione tecnologica.

Francesca Bellettini

Appartiene al mondo della moda anche questa manager originaria di Cesena, alla direzione di Yves Saint Laurent dal 2012,  che viene oggisoprannominata la manager da un miliardo di dollari, cifra superata in chiusura di bilancio lo scorso anno! Determinazione, competenza e flessibilità le sue doti principali che le hanno permesso di traghettare il brand attraverso acque mosse, facendo superare una potenziale crisi.

Fabiola Gianotti

Prima ricercatrice italiana ad essere nominata direttrice del CERN (carica che ricorpre dal 2016), è una fisica di fama internazionale, membro del comitato consultivo per la Fisica al Fermilab di New York e all’Accademia dei Lincei per la classe delle scienze fisiche. Grazie agl’innumerevoli riconoscimenti ottenuti a livello globale, rappresenta un vero modello sia per le donne manager che per le ricercatici scientifiche!

Sonia Peronaci

Fondatrice del Blog Giallozaferano non è solo una delle regine delle ricette culinarie ma è anche cuoca, scrittrice, personaggio televisivo e, ovviamente, imprenditrice di successo. Rappresenta la prima vera foodblogger italiana ed ha saputo trasformare la propria passione in un business milionario.

Marina Salamon

Capitano d’impresa di lunga esperienza, è fondatrice dell’azienda Altana produttrice e distributrice di capi d’abbigliamento, nonchè proprietaria della holding Alchimia (una delle prime 180 società finanziarie italiane secondo Mediobanca). Dal 1992 detiene il controllo di Doxa, una delle principali realtà italiane specializzate in sondaggi di cui è presidente dal 2012.

Betta Maggio

Un’imprenditrice da tenere sicuramente d’occhio è la vincitrice dell’edizione 2017 del premio GammaDonna grazie al suo progetto U-Earth Technologies, un sistema di filtrazione dell’aria inquinata attraverso appositi batteri selezionati contenuti in appositi cilindri capaci di eliminare fino a 71 kg di inquinanti al giorno. La dimostrazione che l’innovazione tecnologica, scientifica e d’impresa in Italia può e deve tingersi sempre più di rosa!

Chiara Burberi

Co-fondatrice della piattaforma Redooc.com, dedicata all’insegnamento e diffusione delle materie STEM (Scienze, Technology, Engineering, Mathematics) viene considerata una delle imprenditrici più influenti nel settore delle tecnologie digitali. Autrice di libri, speaker di prima importanza a convention tecnologiche internazionali e finalista del premio GammaDonna è sicuramente uno dei modelli di riferimento per le business woman italiane ed internazionali.

Maria Bianca Farina

Presidente di Poste Vita e Poste Assicura (di cui è stata direttore genereale per 10 anni), ricopre inoltre il ruolo di presidente di ANIA dal 2015 (e della relativa Fondazione dal 2016) e viene annoverata tra le manager italiane più influenti nel panorama nazionale.

 

Se il mondo dell’imprenditoria e dell’innovazione ti affascina e vuoi scoprire altre figure di riferimento, ti consigliamo il nostro post dedicato ai migliori imprenditori italiani nel 2017!

BusinessTrial